View Sidebar

Eta Beta Sede di Vernio

L’attività della Scuola Eta Beta a Vernio viene svolta presso la palestra della Scuola Media Statale S. Pertini in Via A. Magini, 1 – Località Ceraio – San Quirico di Vernio.

Come Raggiungerci:

Per  chi proviene da Mercatale  di Vernio ( da Prato verso Bologna ) proseguire sulla statale fino alla seconda rotonda e prendere a destra passato il ponte  sul  fiume Bisenzio  andare avanti superando la Caserma dei Carabinieri e girare alla prima strada a destra troverete, sempre sul lato destro,  l’ingresso della scuola media davanti al parcheggio.

 Per chi proviene dalla direzione opposta (Direttrice Bologna- Prato) girare a sinistra  alla prima rotonda che incontrerete una volta arrivati a San Quirico di Vernio proseguendo verso Prato.

Gli Istruttori

 CORSI DI BALLO 2014/2015

Tutti i lunedì dalle ore 21.30 alle ore 23.00
Balli da Sala e Liscio Unificato

Tutti i venerdì dalle ore 21.30 alle ore 23.00
Balli  Latino-Americani e Balli Caraibici

dancetrainer@etabetadance.it

Invia questo pagina ad un amico Invia questo pagina ad un amico

La storia:

Il territorio presso il fiume ospitava un accampamento invernale romano (castra hiberna, da cui deriva il nome di Vernio). Di questo periodo era testimone un ponte romano nell’abitato di Mercatale, distrutto durante la seconda guerra mondiale. Nel XII secolo il feudo di Vernio passò in eredità dai Cadolingi ai conti Alberti di Prato, che qui vi si ritirarono dopo il 1107. Passata nel XIII secolo ai Bardi, la contea rimase indipendente fino al 1798, quando venne abolita da Napoleone. Dopo il Congresso di Vienna passò sotto il Granducato di Toscana. Prerogativa della Contea di Vernio, una volta passata sotto il dominio dei Conti Bardi è stata l’autonomia amministrativa rispetto a Firenze in quanto le tasse venivano pagate direttamente all’Imperatore a Vienna, questa autonomia è decaduta soltanto con l’Unità d’Italia. Zona di brigantaggio e contrabbando in quanto confinava a nord con lo Stato Pontificio, ha subito scorribande e saccheggi da eserciti stranieri. Famosa è rimasta l’invasione spagnola del 1512, che provocò una grande carestia a causa della quale i Conti Bardi distribuirono alla popolazione stremata dalla fame farina di castagne, stoccafisso, baccalà e aringhe. Da qui è nata la “Società della Miseria” che rievoca ogni anno questo avvenimento la cui ricorrenza era il mercoledì delle ceneri, da qualche anno spostata alla prima domenica di Quaresima.

Famoso personaggio di Vernio è Vitale da Rimochi, soprannominato il “Diavolo di Rimondeto”, sospesa tra realtà e leggenda, la sua storia parla della difesa di una coppia di giovani sposi costretti dal Conte all’osservanza dello jus primae noctis finita con l’uccisione del Conte e la fuga a Roma del Diavolo di Rimondeto al servizio dell’antipapa. Si dice sia morto da vecchio nella Badia di Montepiano dove aveva vissuto gli ultimi anni della sua vita come fra Pietro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi